Letteratura di viaggio, a Roma la decima edizione del festival: le novità e gli eventi
di Francesca Spanò
Nessun uomo è più ricco di colui il quale dedica la propria vita alla scoperta di continenti e territori poco conosciuti. Una verità valida ai tempi di intrepidi esploratori, ma anche nell’epoca di internet e social. Perché ogni partenza arricchisce, cambia e forma anima, cuore e pensiero e con questo spirito, da dieci edizioni, Roma presenta il Festival della Letteratura di viaggio per raccontare mondi, territori e culture ai quattro angoli della terra. Una kermesse originale che fa della narrazione il suo fulcro attraverso tutte le principali forme d’arte: dalla letteratura alla geografia, dalla musica alla fotografia, dall’antropologia al teatro fino alla storia, al giornalismo e alla filosofia. La location è quella di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, in via della Navicella 12 (ma non solo) da giovedì 21 al 24 settembre 2017, con la presidenza onoraria di Stefano Malatesta e la direzione artistica di Antonio Politano, mentre la promozione è della Società Geografica italiana che proprio quest’anno celebra il suo centocinquantesimo anniversario dalla fondazione. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.
 
 
 
Il Festival e le novità
Nato nel 2008 quest’anno ha allargato i propri confini interessando tre regioni. L’apertura è stata a Ostuni, dall’8 al 10 settembre, proseguendo a Benevento dal 17 settembre 2017, con l’inaugurazione della mostra “L’Appia ritrovata. In cammino a Roma a Brindisi” di Paolo Rumiz e compagni. La conclusione è questa quattro giorni nella Capitale tra incontri ed appuntamenti tematici.
 
Il programma di Roma

In cartellone, nella Città Eterna ci sono ben 13 incontri riguardo alle differenti tipologie di narratori, 4 laboratori (scrittura e fotografia, teatro, cianotipia, diari di viaggio a fumetti); 3 passeggiate (filosofiche, antropologiche, geografiche); 2 premi (La Navicella d’Oro, Laboratorio); 2 spettacoli-performance (Nellie Bly, Cuore di Tenebra). A coordinare gli incontri sarà Tommaso Giartosio, scrittore e conduttore radiofonico e non mancherà, come sempre un caffè letterario, accompagnato da una libreria del viaggio, a cura della Libreria del Viaggiatore.
Il FestBook, il libro-catalogo del Festival, è prodotto da Exòrma Edizioni.

Informazioni
Per tutte le attività non è richiesto alcun biglietto di ingresso fino a esaurimento posti, escluso le attività laboratoriali e le passeggiate che necessitano di prenotazione, contrassegnate da asterisco. Per prenotarsi scrivere a bookingflv@gmail.com. In caso di maltempo, gli eventi previsti nei Giardini si terranno in Sala Dalla Vedova, all’interno di Palazzetto Mattei.

Contatti
L'iniziativa fa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e ha il patrocinio della Camera di Commercio di Roma e dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Con il sostegno di: Catalan Tourist Board, Regione Lazio Agenzia Regionale del Turismo, Istituto Polacco di Roma, Intersos, CoopCulture, Libreria del Viaggiatore, Nikon Italia, M.Th.I. Music Theat. Per il programma completo ecco il link: http://www.festivaletteraturadiviaggio.it/programma/, mentre il sito ufficiale è: http://www.festivaletteraturadiviaggio.it/

Photo Credit: Ufficio Stampa Festival Letteratura di Viaggio, Mimmo Frassineti, Società Geografica Italiana, Ermanno Stradelli,
Planisfero
Fotogallery