Francia: fiducia a Macron al 23%, calo di 13 punti in un anno
I francesi non hanno più fiducia nella politica, le istituzioni e il presidente Emmanuel Macron. A sottolineare il dato, in piena crisi dei gilet gialli, è l'annuale barometro del Cevipof (Centro studi della vita politica)- Opinionway, secondo il quale solo il 23% dei francesi ha fiducia in Macron, con un calo di 13 punti rispetto all'anno scorso. Il primo ministro Edouard Philippe va leggermente meglio con una fiducia al 25%, in calo di 11 punti, rileva l'inchiesta pubblicata da Le Figaro. Ma è tutta la politica a non piacere ai francesi: al 37% ispira sfiducia, al 32% disgusto, all'8% noia, al 4% paura.

I CITTADINI
E lo stato d'animo dei cittadini non va meglio: il 32% esprime stanchezza, il 31% tetraggine, il 29% sfiducia. Il tasso di fiducia è basso nei confronti dei partiti (9%), dei media (23%) e dei sindacati (27%), mentre rimane alto nei confronti di ospedali (78%), Piccole e medie imprese (78%), esercito (74%), polizia (74%) e scuola (69%). Quanto ai politici, il livello di fiducia è proporzionale alla vicinanza al territorio. Aumenta di 3 punti per i sindaci, arrivando al 58%, mentre cala per tutti gli altri. La fiducia per i consiglieri dipartimentali è al 38% (-2%) per i deputati al 31% (-4%), per il primo ministro al 25% (-11%), per il presidente al 23% (-13%). L'inchiesta è stata realizzata fra il 13 e il 24 dicembre su un campione rappresentativo di 2116 francesi. 
Planisfero
Fotogallery